Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

Nuoto: I Categoria al Città di Ravenna

È stata una tre giorni impegnativa quella che ha visto protagonisti i nuotatori di categoria al recente Meeting “Città di Ravenna”, svoltosi in vasca da 50 dal 3 al 5 maggio scorsi.

La manifestazione si è aperta il venerdì pomeriggio con le gare corte. Eleonora Crepaldi è stata la prima a scendere in vasca con i 50 farfalla juniores, dove ferma il cronometro su 37”77. Dopo di lei, ma nella categoria Assoluti, Silvia De Biaggi ottiene un buon ottavo posto col tempo di 30”68.

Nei 50 stile libero l’elenco dei partecipanti è particolarmente lungo. Tra le Ragazze 1 Francesca Ferroni si difende bene in una specialità che non ritiene nelle sue corde: chiude la gara in 30”94 e si piazza prima tra le codigoresi. Dietro di lei seguono, in ordine, Giada Buoso con 33”48, Elisabetta Gnudi con 33”66 e Sara Gulmini con 35”52. Tra le Ragazze 2 Michela Finessi chiude la gara in 36”09. Nella categoria Ragazzi 1 Sandro Samaritani si piazza al tredicesimo posto della classifica finale col il crono di 28”82. Tra le juniores, Eleonora Crepaldi chiude in 35”32 mentre Silvia De Biaggi, col tempo di 28”08, sale al quinto posto della classifica Assoluti.

Sabato 4 la manifestazione si è aperta con i 400 stile libero, gara in cui Giacomo Pozzati si impegna per dare il suo meglio ma non riesce a mantenere i tempi della vasca corta: il suo tempo è 4’59”83.

Nei 100 rana Ragazzi 1, Francesca Ferroni guadagna un buon decimo posto in classifica in 1’27”82, mentre nella stessa categoria, malgrado la buona percorrenza, un Sandro Samaritani scalpitante sul blocco viene squalificato per falsa partenza.

Nei 200 farfalla Riccardo Barbagallo migliora il proprio personale abbassandolo fino a 2’54”81, tempo che gli vale l’undicesimo posto di categoria Ragazzi 3.

I 200 dorso vedono gareggiare Sara Gulmini e Giacomo Pozzati: i loro crono sono rispettivamente 3’04”87 e 2’43”53. Dopo di loro affrontano i 100 farfalla Michela Finessi che li chiude in 1’31” netto e Riccardo Barbagallo che ottiene il crono di 1’12”19.

Giada Buoso e Giacomo Pozzati devono fare i conti con quattro virate in meno rispetto alla vasca corta nei 200 stile libero e vedono il loro risultato lievitare leggermente: Giada ferma il cronometro sul 2’44”80, mentre Giacomo consegue un 2’19”97.

Nella terza giornata di gare, Elisabetta Gnudi è la prima ad entrare in gara nei 100 dorso e, malgrado il torpore psicofisico legato all’orario mattutino, riesce a coprire la distanza in 1’28”89.

Dopo di lei entra in vasca una agguerritissima Francesca Ferroni, decisa a migliorare il proprio personale nei 200 rana: consapevole di quanto sia faticosa questa specialità, nei primi cento metri gestisce le energie accontentandosi di tallonare l’avversaria favorita, per poi attaccarla nei secondi cento metri durante i quali riesce a superarla e a distanziarla. Ottimo il risultato cronometrico di 3’01”18, che la porta al sesto posto tra le Ragazze 1.

Le gare per i biancorossi si chiudono con i 100 stile libero, nei quali Giada Buoso ottiene il tempo di 1’13”08, Sara Gulmini 1’17”36, Elisabetta Gnudi 1’18”12, Michela Finessi 1’19”68, Eleonora Crepaldi 1’18”86. Riesce a dominare la sua esuberanza Sandro Samaritani che effettua una partenza valida e chiude la specialità in 1’03”85.

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook