Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

Agonistica: buoni riscontri alla seconda giornata

La piscina di Sant'Urbano è stata la cornice della seconda giornata di gare di Categoria di nuoto.

Il gruppo codigorese di Adria Nuoto ha avuto una buona partecipazione con risultati individuali apprezzabili.

Le gare sono cominciate con i 200 stile libero, nei quali Giada Buoso ferma il cronometro sul 2'28"7. Tra i maschi Andrea Pozzati, che si cimentava per la prima volta nella specialità, chiude le otto vasche in 2'11"9 dimostrandosi in ottimo stato di forma mentre Filippo Barillari migliora il proprio personale abbassandolo fino a 2'25"9.

Nei 100 rana femmine Francesca Ferroni ottiene il tempo di 1'20"1, seguita da Valentina Ferro che ottiene un nuovo personale con 1'27"1 mentre Alexa Lusha nuota tranquilla un 1'35"5. Tra i maschi invece, Sandro Samaritani cerca di spingere ma il crono di 1'17"0 non lo soddisfa completamente, mentre Filippo Barillari ferma il cronometro su 1'24"0.

Parte convinta Linda Taddei nei 50 dorso e il risultato le da ragione: il tempo di 33"7 è il suo nuovo record personale e miglior tempo nuotato da un atleta codigorese. La segue in classifica Nicla Di Cristofaro con il buon crono di 37"4. Tra i maschi Andrea Pozzati tenta il colpaccio: parte deciso a dare il massimo e il crono che consegue è di 32"0, che è un tempo decisamente buono per un atleta della categoria ragazzi.

Nei 100 farfalla femmine Elisabetta Gnudi parte bene ma si stanca subito alla virata dei 50: il tempo che non la gratifica minimamente è di 1'21"9. Non è gratificato neppure Matteo Aguiari che, convinto di ottenere un buon risultato, cerca di gestire troppo le risorse e ferma il cronometro sull'1'14"4.

Buono il risultato dei 200 misti di Francesca Ferroni, che nonostante la pessima frazione a dorso nella quale perde ogni vantaggio conquistato, riesce poi a risalire nella terza e quarta frazione e fermare il cronometro sul 2'37"8, che è il suo nuovo personal best. Sulla stessa distanza vanno bene anche Sandro Samaritano e Matteo Aguiari: il crono di Sandro è di 2'34"9 mentre quello di Matteo è di 2'45"0.

Tutte femmine le iscritte ai 50 stile libero: in classifica troviamo Giada Buoso col tempo di 30"7, seguita dalle altre compagne di squadra che si trovano una a ridosso dell'altra: Nicla Di Cristofaro finalmente nuota un veloce 32"3, Elisabetta Gnudi che chiude la gara in 32"5, Valentina Ferro con 32"8 e Alexa Lusha con 34"0.

Per i codigoresi di Adria Nuoto la manifestazione si chiude con il nuovo personale nei 200 dorso di Linda Taddei, che ha nuotato molto veloce nei primi 50 metri mentre per il resto della gara ha semplicemente cercato di gestire il vantaggio. Il tempo per Linda è di 2'38"1.

La prossima manifestazione in programma è la Coppa Brema che si svolgerà a Preganziol domenica 20 dicembre 2015.

Links di approfondimento

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook